Prestiti INPS fino a 90 anni: è possibile?

I prestiti INPS fino a 90 anni sono possibili? Certo che sì. E potrebbero risultare una formula anche molto più conveniente rispetto ai prestiti elargiti ad altre fasce di età, con agevolazioni fiscali che possono risultare sorprendenti.

Ecco tutti i segreti di questo particolare sistema, riservato ai pensionati INPS e in grado di garantire netti vantaggi sotto l’aspetto economico-finanziario.

La possibilità di richiedere prestiti INPS fino a 90 anni

Come già accennato in precedenza, richiedere prestiti INPS fino a 90 anni non è così difficile. Soltanto l’età costituisce un piccolo ostacolo per tutti gli anziani che intendono accedere a tale misura al fine di ottenere una somma di denaro di un certo rilievo.

Diverse sono le compagnie che scelgono di fissare il loro limite di accesso ad un credito all’età di 90 anni, ma ce ne sono altre che arrivano anche oltre. L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale regolamenta al meglio tutti i prestiti appartenenti a questo ambito e fa in modo che la richiesta sia soddisfatta con maggiore tranquillità.

Tuttavia, il finanziamento non può prescindere dal tipo di prestito che è stato richiesto al momento della stipula. Ci sono prestiti piccoli e pluriennali, oltre alla chance di usufruire della formula della cessione dei quinto. Con tutti questi elementi, la richiesta di prestiti per pensionati INPS fino a 90 anni può essere inoltrata senza rischi.

Prestiti INPS fino a 90 anni: le caratteristiche

Vediamo quali sono gli elementi costitutivi principali dei prestiti INPS fino a 90 anni. Numerose sono le opzioni disponibili presso le varie compagnie.

Prima di tutto, bisogna stare molto attenti ai termini del cosiddetto Fondo Rischi, con le conseguenti aliquote e tasse. Una spesa del genere può gravare in misura più o meno sostanziale in base alla tipologia di prestito richiesta, che si tratti di un annuale, di un quinquennale o di un decennale.

L’aliquota cresce in misura proporzionale, mentre se un pensionato è in regime di invalidità le condizioni possono ulteriormente variare. Tutto ciò senza mai lasciare in secondo piano l’incidenza del tasso d’interesse applicato che diminuisce all’aumentare del contratto di prestito. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito web dell’INPS, con un occhio attento al suo prontuario.

Prestiti INPS fino e oltre i 90 anni: le differenze

Infine, è necessario mettere in evidenza le principali differenze che intercorrono tra un prestito personale INPS fino a 90 anni ed uno oltre i 90 anni. È sufficiente superare tale soglia di età per dare vita ad una lunga serie di nuovi parametri da tenere in considerazione.

Prima di tutto, le due fasce sono determinate da due formule di finanziamento molto diverse tra loro. Inoltre, quando si superano i 90 anni, i pensionati possono usufruire di un prestito dalla durata potenziale infinita, con possibilità di apertura e chiusura senza alcun limite d’età.

Nel complesso, entrambe le formule nascondono numerosi elementi di convenienza e possono essere adottate senza complicazioni.

Guide INPS INPDAP che potrebbero interessarti

Simulazione Prestiti Inpdap 2017 per dipendenti pubblici: come fare? I prestiti Inpdap 2017 sono riservati solamente a determinate categorie di lavoratori che rispettano alcune caratteristiche. Chi non possiede questi criteri viene automaticamente escluso. Per richiederli bisogna essere: -dipendente pubblico iscritto alla Gestione ex Inpdap, anche con contratto ...
Prestiti Inpdap senza busta paga: Come ottenerli? I prestiti senza busta paga offerti dall'Inpdap risultano essere presenti nel pacchetto delle offerte che vengono proposte dallo stesso ente. Ecco come procedere per poter ottenere il miglior tipo di finanziamento possibile. Prestiti Inpdap senza busta paga: cosa sono Prima di tutto è bene fare u...
Prestiti Inpdap per Pensionati o Ape Volontaria? Confronto tra i tassi proposti Da qualche mese a questa parte si è parlato molto spesso della così detta APE volontaria, ossia la possibilità di ottenere un anticipo pensionistico. Negli ultimi giorni si è aperto un dibattito rispetto alla questione poiché alcuni ritengono che l'APE sia una possibilità molto più conveniente r...
Prestiti Inpdap a Dipendenti Pubblici e Pensionati per acquistare l’auto Chi ha la necessità di richiedere un prestito per acquisto auto può ricorrere a prestiti Inpdap, soluzioni vantaggiose e rivolte ai dipendenti statali, pubblici o pensionati Inps. Per poter richiedere i finanziamenti all'ente previdenziale, sostituito dall'Inps dal 1°gennaio 2012, bisogna inoltr...