Prestiti 500 euro: le soluzioni di credito per piccoli importi

Sottovalutare l’importanza di un finanziamento dall’importo contenuto è sbagliato, in quanto spesso anche i prestiti 500 euro possono essere una liquidità sufficiente per affrontare una spesa imprevista.

Data la richiesta in continuo aumento e per venire incontro alle esigenze dei diversi clienti, banche e finanziarie hanno pensato a dei prodotti dedicati al micro credito, cioè un piccolo prestito che prevede l’erogazione di una somma non superiore ai 2.000 euro.

Prestiti 500 euro: le soluzioni disponibili

Micro Credito di Poste Italiane

Poste Italiane propongono dei prodotti finanziari semplici e disponibili per tutti i clienti. I prestiti 500 euro prevedono un piano di ammortamento di 22 rate mensili e un tasso di interesse vantaggioso.

Per poter richiedere il denaro direttamente allo sportello della Posta bisogna essere titolari di una carta postepay evolution in quanto la somma di denaro sarà versata sulla stessa. Anche se c’è l’obbligo di disporre della postepay, la soluzione è rapida ed efficiente.

Prestiti 500 euro con Compass

La finanziaria propone dei prestiti 500 euro ben strutturati e a metà via tra un finanziamento e un fido. Compass mette a disposizione su una carta prepagata la cifra richiesta e via via che il denaro viene utilizzato (e si procede con il pagamento della rata) il capitale si rigenera in automatico.

Si tratta quindi di una soluzione di prestito personale particolarmente interessante poiché si ha sempre la possibilità di accedere al capitale, ma il tasso di interesse è del 15%, piuttosto alto rispetto alle proposte di mercato.

Ottenere prestiti da 500 euro con Unicredit, Cofidis o con il peer to peer

Le opportunità offerte dal mercato del microcredito sono molteplici, infatti si segnalano anche le soluzioni proposte da:

  • Unicredit offre piccoli finanziamenti a partire da 1.500 euro e fino a 3.000 euro, con un tasso di interesse che va da un minimo del 9 fino ad un massimo del 16%;
  • Cofidis propone pacchetti su misura studiati sulle esigenze del cliente;
  • prestiti tra privati, con Prestiamoci e Smartika.

Guide INPS INPDAP che potrebbero interessarti

Preventivo Prestiti Personali: tassi e offerte vantaggiose maggio 2017 Sempre più italiani hanno bisogno di disporre di certe quantità di denaro, infatti la richiesta di un preventivo prestiti personali sono in costante crescita. Le famiglie del nostro paese, a causa della crisi economica di questi anni, sembrano pronte a compiere determinati investimenti. Le soluzi...
Prestiti Inpdap Insegnanti 2017: requisiti, tassi e modalità di richiesta Gli insegnanti che hanno la necessità di ottenere una piccola somma di denaro hanno la possibilità di rivolgersi all'Inps, l'ente previdenziale che, dal 1°gennaio 2012, ha assorbito i servizi dell'Inpdap. Nel caso specifico, i docenti possono richiedere il Piccolo Prestito Gestione Pubblica: si t...
I prestiti personali e i cattivi pagatori Un prestito personale è un finanziamento non finalizzato richiesto da una persona senza dover chiarire la motivazione per cui utilizzerà la cifra ottenuta. Si tratta di un tipo di finanziamento abbastanza diffuso, utile nei casi in cui si necessiti di maggiore liquidità in banca, per i quali serve a...
Prestiti Inpdap a Dipendenti Statali e Pensionati: quali sono le banche convenzionate Inpdap L' INPS, che dal 2012 comprende INPS, INPDAP ed ENPALS, deve gestire un notevole numero di servizi, quali prestiti e mutui e varie forme di finanziamento. I prestiti INPDAP sono finanziamenti personali erogati dall’ente o da parte di banche o istituti finanziari convenzionati. Nel momento in cui ...