Tabelle Prestiti INPDAP

Ci sono momenti nella vita in cui nonostante gli sforzi e il grande sacrificio si va a corto di fondi necessari per far fronte alle proprie esigenze. E’ in questi casi che l’unica e migliore soluzione sia quella di chiedere un prestito. I prestiti sono una delle migliori risorse per far fronte alla necessità e di avere soldi subito e di ripagare comodamente nel tempo.
In ogni caso, che si stia cercando di consolidare dei debiti, che sia la prenotazione di un viaggio o soldi per ristrutturare casa, ci sarà un prestito giusto che risponderà alle proprie esigenze.

Tabelle e Tassi Prestiti INPDAP 2016 2017

Oggi ci sono infinite soluzioni di questo tipo, ma ovviamente non tutte sono uguali e danno gli stessi vantaggi, alcune risultano essere anche molto svantaggiose in uno o più aspetti.
E’ quindi importante saper scegliere il proprio prestito, inoltre bisogna saper e dover considerare diverse cose: i vantaggi, quale prestito risponde meglio alle proprie esigenze, comodità nel pagamento, interessi e spese.

Per tutti i dipendenti pubblici le migliori soluzioni sono indubbiamente i prestiti INPDAP Inps: prestiti veloci, garantiti e vantaggiosi. La rata mensile viene trattenuta direttamente e comodamente dallo stipendio.

Prestiti INPDAP Inps: quali sono e chi può richiederli

I prestiti INPDAP Inps affinché si possano richiedere è necessario essere dei dipendenti pubblici, anche pensionati, e risultare iscritti alla Gestione Dipendenti pubblici.
Sono diverse queste soluzioni vantaggiose messe a disposizione dei propri dipendenti:

  1. piccoli prestiti INPDAP
  2. prestiti pluriennali diretti
  3. prestiti pluriennali garantiti

Il piccolo prestito INPDAP è uno di quei prestiti che richiedono cifre non significative, che vanno in base al proprio stipendio e si possono richiedere fino ad 8 mensilità. Questo tipo di prestito, in base alla cifra avuta è da estinguere in poche rate fino ad un massimo di 4 anni per le cifre più alte.

Il prestito pluriennale diretto è ideale per chi ha delle problematiche economiche sia personali ma anche in famiglia. Il tutto deve essere documentato, per poter ricevere il prestito ed essere dipendenti a tempo indeterminato e da almeno tre anni a servizio. Visto che le cifre sono maggiori, anche il tempo previsto per il pagamento è più esteso: tra i 5 ed i 10 anni.

Il prestito pluriennale garantito sono simili a quelli diretti, ma prevedono cessione del pagamento nel caso il richiedente possa decedere prima di estinguere le rate da pagare. Per richiedere questo prestito è necessario essere dipendenti a tempo indeterminato, essere in servizio da almeno 4 anni e soprattutto presentare documentazione che si è in buona salute.
Il debito può essere estinto in 5-10 anni.

Le tabelle dei prestiti INPDAP

I prestiti INPDAP prevedono delle tabelle, dove sono indicati tutti i numeri importanti riguardanti i vari prestiti previsti dall’ INPDAP.

Piccolo prestito INPDAP: estinguibile tra 1-4 anni, il tasso annuo effettivo è sempre, qualsiasi sia la cifra richiesta e il tempo di estinzione del debito, del 4,25%.
Il prestito pluriennale diretto è estinguibile in 5-10 anni, ha un tasso di interesse del 3.50%. L’importo lordo, gli interessi, le varie spese previste e la rata dipendono dalla fascia di età. Le fascie di età sono: anni 18-59, 60-64, 65-69, 70-74, 75-79, 80-85.
Le spese amministrative, per qualunque tipo di prestito sono solo dello 0,5% dell’importo lordo del prestito. Ci sono poi le aliquote dei rischi che sono da calcolare sempre in base all’importo richiesto e alla durata del tempo del pagamento previsto.

Maggiori informazioni sono disponibili qui: tabelle prestiti INPDAP

Vantaggi del Prestito INPDAP

Le soluzioni dei Prestiti INPDAP sono diverse e possono essere la soluzione giusta alle proprie necessità. Rivolgendosi agli uffici addetti presso le sedi Inps o presso gli istituti di credito che si occupano anche di questo tipo di prestito.
I prestiti INPDAP sono non solo ricchi di convenienza rispetto a numerosi altri prestiti, grazie al TAN basso e alle spese minime previste, ma sono anche comodi e veloci da richiedere, senza incorrere in numerose difficoltà e perdita di tempo. I prestiti INPDAP sono anche vantaggiosi grazie alle garanzie che offrono, all’assistenza sempre disponibile e alla sicurezza prevista dal primo all’ultimo giorno di durata del prestito.

Guide INPS INPDAP che potrebbero interessarti

Prestiti Inpdap per Pensionati o Ape Volontaria? Confronto tra i tassi proposti Da qualche mese a questa parte si è parlato molto spesso della così detta APE volontaria, ossia la possibilità di ottenere un anticipo pensionistico. Negli ultimi giorni si è aperto un dibattito rispetto alla questione poiché alcuni ritengono che l'APE sia una possibilità molto più conveniente r...
Prestiti Inpdap per Estinzione Mutuo Cos'è l'Inpdap? L'Inpdap (Istituto Nazionale Previdenza Dipendenti Pubblica Amministrazione) è stato istituito come ente pubblico non economico circa venti anni fa e, con legge 214/2011, si è fuso assieme all'Enpals nell'Inps, principale organo di previdenza del Paese. Nell'ambito delle proprie fun...
Prestiti Inpdap Dipendenti Pubblici: pro e contro rispetto ai prestiti a privati Nell'ultimo periodo si sente parlare sempre più spesso dei famosi prestiti INPDAP per i dipendenti pubblici, ossia finanziamenti convenzionati e agevolati che i lavoratori statali possono ottenere, godendo di numerosi vantaggi che i prestiti a privati non hanno. Il prestito INPDAP 2017 è, anche p...
Calcolo prestiti INPDAP I prestiti ex INPDAP I dipendenti ed i pensionati ex INPDAP possono accedere a prestiti concessi a condizioni particolarmenete vantaggiose, che vengono erogati dall'INPS. Dal 1 gennaio 2012 infatti l'Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendente dell'Amminstrazione Pubblica è stato soppresso e ...