Tabelle Prestiti INPDAP

Ci sono momenti nella vita in cui nonostante gli sforzi e il grande sacrificio si va a corto di fondi necessari per far fronte alle proprie esigenze. E’ in questi casi che l’unica e migliore soluzione sia quella di chiedere un prestito. I prestiti sono una delle migliori risorse per far fronte alla necessità e di avere soldi subito e di ripagare comodamente nel tempo.
In ogni caso, che si stia cercando di consolidare dei debiti, che sia la prenotazione di un viaggio o soldi per ristrutturare casa, ci sarà un prestito giusto che risponderà alle proprie esigenze.

Tabelle e Tassi Prestiti INPDAP 2016 2017

Oggi ci sono infinite soluzioni di questo tipo, ma ovviamente non tutte sono uguali e danno gli stessi vantaggi, alcune risultano essere anche molto svantaggiose in uno o più aspetti.
E’ quindi importante saper scegliere il proprio prestito, inoltre bisogna saper e dover considerare diverse cose: i vantaggi, quale prestito risponde meglio alle proprie esigenze, comodità nel pagamento, interessi e spese.

Per tutti i dipendenti pubblici le migliori soluzioni sono indubbiamente i prestiti INPDAP Inps: prestiti veloci, garantiti e vantaggiosi. La rata mensile viene trattenuta direttamente e comodamente dallo stipendio.

Prestiti INPDAP Inps: quali sono e chi può richiederli

I prestiti INPDAP Inps affinché si possano richiedere è necessario essere dei dipendenti pubblici, anche pensionati, e risultare iscritti alla Gestione Dipendenti pubblici.
Sono diverse queste soluzioni vantaggiose messe a disposizione dei propri dipendenti:

  1. piccoli prestiti INPDAP
  2. prestiti pluriennali diretti
  3. prestiti pluriennali garantiti

Il piccolo prestito INPDAP è uno di quei prestiti che richiedono cifre non significative, che vanno in base al proprio stipendio e si possono richiedere fino ad 8 mensilità. Questo tipo di prestito, in base alla cifra avuta è da estinguere in poche rate fino ad un massimo di 4 anni per le cifre più alte.

Il prestito pluriennale diretto è ideale per chi ha delle problematiche economiche sia personali ma anche in famiglia. Il tutto deve essere documentato, per poter ricevere il prestito ed essere dipendenti a tempo indeterminato e da almeno tre anni a servizio. Visto che le cifre sono maggiori, anche il tempo previsto per il pagamento è più esteso: tra i 5 ed i 10 anni.

Il prestito pluriennale garantito sono simili a quelli diretti, ma prevedono cessione del pagamento nel caso il richiedente possa decedere prima di estinguere le rate da pagare. Per richiedere questo prestito è necessario essere dipendenti a tempo indeterminato, essere in servizio da almeno 4 anni e soprattutto presentare documentazione che si è in buona salute.
Il debito può essere estinto in 5-10 anni.

Le tabelle dei prestiti INPDAP

I prestiti INPDAP prevedono delle tabelle, dove sono indicati tutti i numeri importanti riguardanti i vari prestiti previsti dall’ INPDAP.

Piccolo prestito INPDAP: estinguibile tra 1-4 anni, il tasso annuo effettivo è sempre, qualsiasi sia la cifra richiesta e il tempo di estinzione del debito, del 4,25%.
Il prestito pluriennale diretto è estinguibile in 5-10 anni, ha un tasso di interesse del 3.50%. L’importo lordo, gli interessi, le varie spese previste e la rata dipendono dalla fascia di età. Le fascie di età sono: anni 18-59, 60-64, 65-69, 70-74, 75-79, 80-85.
Le spese amministrative, per qualunque tipo di prestito sono solo dello 0,5% dell’importo lordo del prestito. Ci sono poi le aliquote dei rischi che sono da calcolare sempre in base all’importo richiesto e alla durata del tempo del pagamento previsto.

Maggiori informazioni sono disponibili qui: tabelle prestiti INPDAP

Vantaggi del Prestito INPDAP

Le soluzioni dei Prestiti INPDAP sono diverse e possono essere la soluzione giusta alle proprie necessità. Rivolgendosi agli uffici addetti presso le sedi Inps o presso gli istituti di credito che si occupano anche di questo tipo di prestito.
I prestiti INPDAP sono non solo ricchi di convenienza rispetto a numerosi altri prestiti, grazie al TAN basso e alle spese minime previste, ma sono anche comodi e veloci da richiedere, senza incorrere in numerose difficoltà e perdita di tempo. I prestiti INPDAP sono anche vantaggiosi grazie alle garanzie che offrono, all’assistenza sempre disponibile e alla sicurezza prevista dal primo all’ultimo giorno di durata del prestito.

Guide INPS INPDAP che potrebbero interessarti

Prestiti INPS: Vantaggi, regolamento e novità 2017 L'Inps, l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale entra in campo finanziario in prima persona concedendo prestiti particolari a condizioni vantaggiose per tutti coloro che siano iscritti alla cassa previdenziale. Le tipologie di prestito offerte sono diverse, e tutte convenienti, e variano dall...
Prestiti Inpdap per Acquisto Casa Figlio Chi può richiedere i prestiti INPDAP per l'acquisto casa di un figlio sono i dipendenti e i pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Le nuove regole, in vigore dal 2011, riguardano una serie di prestiti e mutui con caratteristiche ben precise. Regolamento P...
Prestiti Inpdap fino a 80000 Cosa sono i prestiti Inpdap? Nel vasto mondo dei prestiti e dei finanziamenti, con le diverse società finanziarie che offrono prodotti nel complesso più o meno simili, particolare interesse destano i prestiti Inpdap. La loro principale caratteristica, che è quella che poi li rende particolarmente a...
Prestiti Inps per pensionati 2017: fino a che età possono essere concessi? I prestiti Inps per pensionati possono essere di varie tipologie e con diverse modalità di erogazione, a seconda della motivazione, dell'importo e del rispetto di alcuni requisiti. Uno di essi riguarda l'età. Infatti l'Inps concede prestiti personali per pensionati fino a 90 anni. Tipologie di erog...